Obiettivi e azioni

L’Unione Europea e Il Cambiamento Climatico

A partire dagli ultimi quindici anni si sono sempre fatti più forti i segnali di un cambiamento climatico a livello globale. Le misurazioni dei meteorologi e dei climatologi hanno registrato delle accelerazioni anomale in una serie di fenomeni naturali – ad es. lo scioglimento dei ghiacci, i fenomeni atmosferici violenti, i livelli delle temperature stagionali  - per i quali si ritiene che parte della responsabilità sia da addossare all’impatto delle attività umane. L’Unione Europea è in prima linea nel promuovere delle politiche attente all’ambiente e nel cercare di capire e informare i cittadini europei sugli effetti che il cambiamento climatico potrebbe avere sulle nostre vite. Uno di questi sforzi è rappresentato dal programma LIFE, che finanzia progetti destinati a salvaguardare l’ambiente.

Il Progetto Europeo R.A.C.E.S.

Il Comune di Firenze, insieme ai partner CNR- Istituto di Biometeorologia (FI), Fondazione E. Mach (TN), Comune di Modena (MO), EURO-NET Synergy (PZ) e l'Università di Bari, Facoltà di Scienze Politiche – ha presentato un progetto sul cambiamento climatico finanziato dallal Commissione europea con il programma LIFE+.

Cosa fa R.A.C.E.S.?

1 - Aumentare la consapevolezza e l'informazione sui temi dell'impatto del cambiamento climatico e sulle strategie di adattamento e mitigazione, relative in particolare ad un campione di ambienti e culturali urbani differenti (nord, sud, mare, montagna, ecc.), e destinate agli insegnanti di scuola, alle famiglie e agli stakeholders locali, al fine di misurare gli effetti della campagna sull'ambiente urbano.
2 - Rendere più consapevoli i cittadini e in particolare le famiglie rispetto a stili di vita più ecocompatibili, sperimentandoli nella vita quotidiana per verificare una riduzione delle emissioni di Co2.
3 - Aiutare la governance ambientale a livello locale, promuovendo un modello partecipativo dal basso che riunisca e faccia dialogare gli stakeholders (famiglie, insegnanti, amministratori e associazioni locali), al fine di incoraggiare una visione condivisa e cooperativa relativa alle esigenze locali di adattamento e mitigazione del cambiamento climatico.

La Campagna d'Informazione

La campagna d'informazione sarà preparata dopo una ricerca quali-quantitativa sui target di riferimento (insegnanti, famiglie, stakeholders) e si svolgerà con eventi pubblici e campagne promozionali mirate sui media

Le Azioni Per Gli Insegnanti

Il progetto prevede la realizzazione di strumenti di conoscenza e didattici (anche multimediali) che saranno offerti agli insegnanti per il lavoro in classe sul tema del cambiamento climatico

Le Azioni Per Le Famiglie - Il Carbon Budget

Il progetto prevede di selezionare 250 famiglie volontarie, distribuite in tutte le 5 città, e di far loro sperimentare uno stile di vita a minor impatto ambientale. Questo esperimento della durata di 10 mesi prevede che si controllino i consumi (acqua, gas, ecc.) delle famiglie per puntare ad una riduzione dell'emissione di CO² per famiglia. Nell'arco della sperimentazione saranno effettuati due controlli del cosiddetto "carbon budget".

Le Azioni Per Gli Stakeholder

Il progetto prevede di coinvolgere autorità locali e associazioni della società civile nel cercare di definire insieme un modello concertato di governo dell'impatto del cambiamento climatico sulle città di riferimento.

DURATA:  dal 2009 al 2011

 

In allegato il MId term report del progetto e il Report iniziale sul Carbon budget.


R.A.C.E.S. in dettaglio

Ecco una panoramica azione per azione

 

Azione 1 - Focus group iniziale

Comprende le attività di preparazione e di studio della campagna di comunicazione vera e propria. Tramite la metodologia qualitativa dei Focus Group, il management del progetto intende indagare come le problematiche relative al cambiamento climatico in generale e in particolare, quelle relative all'impatto locale, sono percepite dai gruppi destinatari della campagna di sensibilizzazione (docenti, famiglie, stakeholders). Un team di ricercatori condurrà i Focus group nei 5 territori partner del progetto (Firenze, Trentino, Modena, Potenza e Bari), intervistando separatamente un panel di 24 persone (8 docenti, 8 famiglie e 8 stahkeholders). I docenti saranno inoltre oggetto di una ricerca quantitativa, finalizzata a valutare come integrano i temi del cambiamento climatico nel loro lavoro.

Risultati attesi  - avere informazioni e indicazioni utili dai destinatari finali nel progettare e costruire i contenuti della campagna di comunicazione; avere indicazioni utili nella definizione degli indicatori di valutazione e d'impatto del progetto; conoscere le attività didattiche locali sui cambiamenti climatici.

Prodotti -Trascrizioni degli incontri; Report finale sui Focus Group; Studio quantitativo sui docenti

Durata prevista - da gennaio 2009 al 30 aprile 2009

Status di avanzamento - Azione completata

 

Azione 2 - Progettazione e produzione dei materiali per la campagna informativa

Sulla base dei risultati dell'azione 1, si progettano e si realizzano i materiali per la campagna di comunicazione denominata "Clima Days". I materiali da produrre sono i seguenti: la brochure informativa sul progetto; una pubblicazione specifica sull'impatto locale del cambiamento climatico nei 5 territori; pannelli espositivi per la mostra Clima Days. I partner hanno collaborato alla raccolta, analisi e selezione dei contenuti da inserire nei prodotti, inclusi i dati quantitativi e scientifici pertinenti ai singoli territori.

Risultati attesi - Realizzazione materiali della campagna informativa

Prodotti - Brochure RACES (5.000 copie); Brochure "Clima in Città" (2.500 copie); 16 pannelli (uno da 150cm (larg) x 220 (H); uno da 300 X 220; 14 da 75 X 200)

Durata prevista - da gennaio a novembre 2009

Status di avanzamento - completata

 

Azione 3 - Sperimentazione Carbon Budget

Un panel di 245 famiglie volontarie, distribuite sui 5 territori, sperimenta un monitoraggio dei propri consumi energetici e del proprio stile di vita per calcolare se è possibile ridurre l'emissione di CO². Il bilancio delle proprie emissioni (Carbon Budget) prevede un monitoraggio effettuato tramite 3 rilevazioni scadenzate durante un anno solare. Le famiglie, dopo aver comunicato i dati principali (tipologia abitazione, composizione famiglia, ecc.), s'impegnano a comunicare o a immettere autonomamente all'interno del sito web del progetto i dati relativi ai consumi di energia elettrica, riscaldamento e mobilità (km percorsi con auto/moto). Le famiglie sono seguite da un team di consulenti che li aiuterà in questo percorso di monitoraggio, suggerendo le migliori pratiche per ridurre il proprio impatto in termini di CO².

Risultati attesi - contribuire a sensibilizzare le famiglie sul cambiamento climatico attraverso una sperimentazione pratica. Una riduzione del 5% delle emissioni medie.

Prodotti - Materiali di informazione sulle best practices da adottare in casa per il risparmio energetico (Family kit); 245 famiglie monitorate, 3 rilevazioni per famiglia.

Durata prevista - da gennaio 2009 a febbraio 2011

Status di avanzamento - Azione completata. Effettuate 3 rilevazioni generali, più numerose altre rilevazioni mensili (su bae volontaria). Effettuate anche le premiazioni (in forma di evento o coem semplice consegna dei beni) alle famiglie più virtuose. Il Report finale è disponibile nella sezione "A casa".

 

Azione 4 - Campagna Clima Days a Firenze

Esposizione della mostra Clima Days (tutti i materiali realizzati nell'azione 2) al grande pubblico, con il coinvolgimento dei gruppi target (docenti, famiglie e stakeholders) in qualità di attori e testimonial. La mostra è aperta per un minimo di 3 giorni ed è promossa attraverso i media locali (stampa radio o tv). Il Comune di Firenze organizza inoltre una campagna radio di promozione del progetto R.A.C.E.S. a livello nazionale, della durata di almeno 10 mesi, con interviste ai partecipanti al progetto e ad esperti.

Risultati attesi - sensibilizzare almeno 1.000 persone con la mostra e almeno 50.000 con lal campgna radio nazionale

Prodotti - Esposizione della mostra, campagna radio nazionale e campagne di promozione locale dei Clima Days.

Durata prevista - da gennaio a giugno 2010

Status di avanzamento - Azione completata

 

Azione 5 - Campagna Clima Days in Trentino

Esposizione della mostra Clima Days (tutti i materiali realizzati nell'azione 2) al grande pubblico, con il coinvolgimento dei gruppi target (docenti, famiglie e stakeholders) in qualità di attori e testimonial. La mostra è aperta per un minimo di 3 giorni ed è promossa attraverso i media locali (stampa radio o tv).

Risultati attesi - sensibilizzare almeno 1.000 persone con la mostra

Prodotti - Esposizione della mostra e campagneadi promozione locale dei Clima Days

Durata prevista - da gennaio a giugno 2010

Status di avanzamento - completata

 

Azione 6 - Campagna Clima Days a Modena

Esposizione della mostra Clima Days (tutti i materiali realizzati nell'azione 2) al grande pubblico, con il coinvolgimento dei gruppi target (docenti, famiglie e stakeholders) in qualità di attori e testimonial. La mostra è aperta per un minimo di 3 giorni ed è promossa attraverso i media locali (stampa radio o tv).

Risultati attesi - sensibilizzare almeno 1.000 persone con la mostra

Prodotti - Esposizione della mostra e campagneadi promozione locale dei Clima Days

Durata prevista - da gennaio a giugno 2010

Status di avanzamento - completata

 

Azione 7 - Campagna Clima Days a Potenza

Esposizione della mostra Clima Days (tutti i materiali realizzati nell'azione 2) al grande pubblico, con il coinvolgimento dei gruppi target (docenti, famiglie e stakeholders) in qualità di attori e testimonial. La mostra è aperta per un minimo di 3 giorni ed è promossa attraverso i media locali (stampa radio o tv).

Risultati attesi - sensibilizzare almeno 1.000 persone con la mostra

Prodotti - Esposizione della mostra e campagneadi promozione locale dei Clima Days

Durata prevista - da gennaio a giugno 2010

Status di avanzamento - completata

 

Azione 8 - Campagna Clima Days a Bari

Esposizione della mostra Clima Days (tutti i materiali realizzati nell'azione 2) al grande pubblico, con il coinvolgimento dei gruppi target (docenti, famiglie e stakeholders) in qualità di attori e testimonial. La mostra è aperta per un minimo di 3 giorni ed è promossa attraverso i media locali (stampa radio o tv).

Risultati attesi - sensibilizzare almeno 1.000 persone con la mostra

Prodotti - Esposizione della mostra e campagneadi promozione locale dei Clima Days

Durata prevista - da gennaio a giugno 2010

Status di avanzamento - completata

 

Azione 9 - Disseminazione e promozione

Le attività prevedono la realizzazione di: un kit di disseminazione in formato elettronico, in italiano e inglese, da distribuire tramite il network europeo Europe Direct e le altre reti partecipate dai partner del progetto; la divulgazione dei risultati del progetto tramite stampa specializzata, partecipazione ad eventi, fiere, ecc. Contribusicono alal disseminazione anche la realizzazione del sito web del progetto, la campagna radio nazionale (azione 4) e le campagne di promozione legate ai Clima Days (azioni 4, 5, 6, 7, 8).

Risultati attesi - coinvolgere 300 famiglie, 400 docenti e 70.000 persone del pubblico generale italiano. Si ipotizza di sensibilizzare circa 50.000 persone con la disseminazione europea

Prodotti - creazione, traduzione e distribuzione del kit di disseminazione; articoli in stampa specializzata e partecipazione ad eventi; sito web

Durata prevista - tutta la durata del progetto

Status di avanzamento - Completata

 

Azione 10 e 11 - Gestione e monitoraggio

Le attività prevedono la gestione amministrativa e finanziaria del progetto, i rapporti e le relazioni con la Commissione europea e le agenzie di valutazione. Le attività di monitoraggio includono anche la valutazione dell'impatto del progetto sui gruppi target, sulla base di un set di indicatori sviluppati dopo i Focus Group iniziali. Gli indicatori sonon lamentati pricnipalmente da un questioanrio di valutazione distribuito all'inizio e alal fine del progetto e da Fcous group finali. A ogni modo, sono integrati nella valutazione anche i feedback riscontrabili nell'implementazione delle attività maggiori (questionario di gradimento della mostra CLIMA DAYS, ecc.)

Risultati attesi - Controllo dei costi, eleggibilità degli stessi e controllo del reaggiungimento degli obiettivi del progetto.

Prodotti - Inception report, Mid Term Report, Final Report più report trimestrali

Durata prevista - tutta la durata del progetto

Status di avanzamento - Completati l'Inception e il MId Term Report. In corso di ultimazione il Report finale

 

Azione 12 - After Life dissemination

Piano di azione di disseminazione dopo la fine del progetto, presntato come cpaitolo del Report finale e comprensivo di una piano di azione che coinvolge la Regione Toscana, il Gruppo di speaker delal Commisisone europea, una federazione sportiva internazionale

Risultati attesi - Diffusione dei risultati del progetto oltre il 2011

Prodotti - Sito web, presentazioni, patrecipazioni a fiere, ecc.

Durata prevista - 2012

Status di avanzamento - da iniziare